Cantico


Alzati, mia diletta, e vieni con me,
dammi la mano:
nuove strade si aprono davanti ai nostri passi,
nuove strade si aprono davanti ai nostri passi.
Vieni con me, l’estate è già finita:
gli ultimi fiori coglierò per te,
li intreccerò coi tuoi capelli d’oro,
come regina ti incoronerò,
come regina ti incoronerò!
Ti porterò con me sulle colline,
ti parlerò col cuore sulle labbra,
ti chiamerò mia sposa e mia colomba,
acqua di fonte io sarò per te,
acqua di fonte io sarò per te.

Eccomi sono pronta a venire con te:
non ho paura.
Nuove strade i passi miei con te conosceranno,
Nuove strade i passi miei con te conosceranno.
Verrò con te nei campi e nelle vigne
frutti dorati coglierò per te
ti canterò dolcissime canzoni
danze di gioia danzerò per te,
danze di gioia danzerò per te.
Ti chiamerò mio sposo e mio diletto
ti seguirò dovunque tu vorrai
nel tuoi riposo e nella tua fatica
terra accogliente io sarò per te,
terra accogliente io sarò per te.
La nostre mani unite costruiranno
giorni di luce
mentre il tempo fonderà le nostre vite in una.
E passeranno i mesi e le stagioni,
la nostra terra si coprirà di frutti;
cadrà la neve sui nostri capelli,
ma il fuoco acceso non si spegnerà,
ma il fuoco acceso non si spegnerà.