Voto 5 su 2 voti. Clicca sulle stelle per valutare 


I diavoli sfidano gli angeli nella conquista di un’anima, da destinare all’inferno o al Paradiso. Una serie di sfiziosi minigiochi sui sette vizi capitali... Buon divertimento!

Le due squadre si sfidano nel campo delle virtù e dei vizi e alla fine, a seconda delle prove vinte, l’anima andrà da una parte o dall’altra.
C’è una scenetta che esplica le varie situazioni. (se si vuol fare un bel lavoro gli educatori si possono mettere lì a preparare bene le scenette a farlo diventare anche un momento semiserio).
Si può fare un cartellone con una scala che va dal paradiso all’inferno, e la pedina dell’anima che sale e scende la scala, a seconda che vinca l’una o l’altra (un gradino ogni prova). Alla fine di tutte le prove, si guarda dov’è la pedina e si vede se hanno vinto gli angeli o i diavoli.
(per esigenze di pastorale si può fare più forte apposta la squadra degli angeli).
La prova sulla lussuria si può omettere, se i ragazzi sono troppo piccoli.
Se si vuole fare un buon lavoro occorre preparare bene bene le scenette, per rendere i ragazzi molto partecipi, anche se c’è il rischio che poi le manche passino in secondo piano.
Ogni equipe di animatori vede un po’ lei che peso dare a scenette e prove (avendo abbondanza di animatori si potrebbero travestire gli animatori da tutti i sette i vizi e da tutte e sette le virtù).
Le prove sono indicative, ogni educatore può mettere quelle che ritiene più adatte.

personaggi delle scenette:
Abdiel: Dominazione della Settima Legione Angelica.
Scroodge: Tentatore Infernale della Quarta Coorte.
Anima: L’anima in questione tra l’angelo custode e il diavolo tentatore.
Tipo: Altro personaggio, buono o cattivo, casus belli.
Morosa del tipo.

IRA E FORTEZZA
Parrocchia.
Tipo fa cadere la bici all’Anima.
Diavolo: Va là, dagli due sberle e fatti raccogliere la bici!
Angelo: ma ti sembra il caso? Raccoglietela da solo: la mamma te le ha fatte le mani!
Anima va da Tipo e gli dice: perché mi hai fatto cadere la bici?
Tipo: non ho mica fatto apposta…
Diavolo: obbligalo sgarbatamente a tiratela su, così sarai sicuro che lo fa!
Angelo: guarda, ti ha anche risposto gentilmente, tirala su tu!
e qua scatta la Prova

Prova: Spazzola, con la palla che rappresenta la bici.
se vince il diavolo, Anima prende a pugni Tipo che se ne va arrabbiato e non gli raccoglie la bici. Se vince Angelo, Anima si raccoglie la bici da solo.

ACCIDIA E FEDE
Domenica mattina.
Suona la sveglia.
Diavolo: è solo il telefono, continua a dormire…
Angelo (ignorando il Diavolo): che bello! Anche oggi è domenica! si va a messa! Yu-u!
Diavolo: ma cosa dici? è lunedì di vacanza oggi! Era ieri domenica!
Angelo: tu menti sapendo di mentire!
Diavolo: fa poco casino che lo svegli!
L’Angelo si attacca alle campane.

Prova: gimcana dell’ubriaco, che simboleggia la pressione bassa al momento di alzarsi.
se vince il diavolo Anima resta a letto, se vince l’Angelo va a messa.

INVIDIA E SPERANZA
Anima vede Tipo che ha la morosa ed è invidioso.
Diavolo: che bello avere la morosa, eh? Pensa, ce l’ha anche quel tonto e tu no!?
Angelo: Se quella è la tua strada, quando verrà il momento ne troverai una migliore, fatta su misura per te, come dice il salmo 138…
Diavolo: ma sta zitto con quei numeri! In ogni caso, quella lì è già pronta adesso…
Anima: ma ha la morosa!
Diavolo: Non sarai mica geloso…

Prova: Si dividono i maschi e le femmine di ogni squadra. i maschi devono recuperare le femmine portandole sulla schiena e fare una gimcana.
Se vince il Diavolo Anima va la e ci prova spudoratamente, e poi tipo e la morosa se ne vanno senza guardarlo. Se vince Angelo arriva la Morosa per lui e si mettono insieme.

AVARIZIA E CARITÀ
L’anima vede un povero per terra che chiede da mangiare.
Diavolo: Ma guarda che straccione! E’ anche sporco! Che schifo! Andiamo via, ti porto in un posto sicuro.
Angelo: Sei fortunato: oggi Gesù si è offerto di farsi incontrare da te! poi ti hanno anche appena dato la paghetta. Sei ricchissimo!
Diavolo: Pensa quante cose potresti comprare con quei soldi…
Angelo: Pensa a cosa si comprerebbe lui…

Prova: fiammiferi (pag 64 del libro di Vinella)
se vince il Diavolo non fa l’elemosina, se vince l’Angelo, da l’elemosina.

GOLA E TEMPERANZA
Nozze.
Buffet.
Diavolo: E’ gratis!
Angelo: Ne hai già mangiati quindici! Dopo ti viene il mal di stomaco.
Diavolo: Ma dai, a cena dopo non mangerai, mangia finché vuoi adesso! Hai sentito al Tg che non fa male se mangi tanto per una sola volta…
Angelo: Lo sai che dopo starai male e non riesci a dormire…
Diavolo: Guarda che buono quel pasticcino là…

Prova: Biscottoni. Da mettere a posto.
se vince il Diavolo l’anima s’ingozza e poi sta male, se vince l’Angelo invece si ferma, e sta bene.

SUPERBIA E GIUSTIZIA
Gruppo di ragazzi.
Diavolo: Guarda quei ragazzi! Tu sei il migliore di tutti loro messi insieme!
Angelo: Non crederti il migliore! Sei bravo, ma non puoi essere il migliore, tutti voi umani avete dei difettucci.
Diavolo: Non credergli! Guarda, che muscoli, guarda, che pagella! Guarda come sei il migliore di tutti a fare tutto! Mitico! Eccelso, Sublime, il mio Re!
Angelo: Mente sapendo di mentire! non credergli…

Prova: Coccodrillo contemporaneo per tutta la squadra, l’ultimo che resta in piedi vince.
Se vince il diavolo, Anima resta lì da solo a toccarsi i muscoli, mentre gli altri si divertono. Se vince l’Angelo si guarda bene bene, poi scrolla le spalle e va a giocare con gli altri (e magari vince anche).

LUSSURIA E FORTEZZA
(questo si può togliere, se i ragazzi sono sensibili)
L’anima passa davanti ad un’edicola.
Diavolo: rallenta…
Angelo: ma non devi comprare niente!
Diavolo: non si sa mai… vé, cosa vedo là! fermiamoci a controllare!
Angelo: ma sei proprio spudorato! come ti permetti, porco? e tu, tira dritto…

Prova: si legano insieme due di due squadre diverse per la caviglia destra. Alla caviglia libera si lega un palloncino gonfio (gavettone? mah…). poi se li devono schiacciare. Vince alla fine chi ha più palloncini intatti.
Essendo di due squadre diverse si intralceranno vicendevolmente, e si possono schiacciare il palloncino a vicenda.


VARIAZIONI PROPOSTE:

Se Lussuria non si fa si potrebbe utilizzare la prova dei palloncini per superbia, spiegando magari che il diavolo incita l’anima a “schiacciare” e sottomettere gli altri con la propria superiorità.

Gola: si potrebbe organizzare un tiro alla fune a squadre, in cui i diavoli hanno lo scopo di prendere del cibo da un tavolo ad un’estremità, e gli angeli hanno lo scopo invece di mettere il cibo su un tavolo, all’altra estremità, dietro cui sta un bambino affamato.
Il primo che raggiunge tutti i suoi pezzi di cibo (uguali per ogni squadra) ha vinto.
Dopo che è stato preso ogni pezzo di cibo, il tiro alla fune riparte dal centro.
(Si può pensare la variante in cui alla fine del gioco si permette alla squadra vincitrice di mangiare il cibo conquistato).

Invidia: per rendere il tutto più divertente aggiungerei che ogni “cavallo” deve all’arrivo recitare una poesia o cantare una serenata alla sua bella per conquistarla (deve improvvisare), e deve essere lunga almeno una decina di versi. (Se è fatta a staffetta – meglio – il successivo parte solo a fine poesia). E’ rigorosamente vietato, pena la ripetizione della poesia, copiare i precedenti concorrenti.

Versione più soft di lussuria e fortezza, se si vuole fare:
L’anima vede una bella ragazza, sua amica, che lo saluta.
Diavolo: non siete stati ancora insieme, perché non ci provi?
Angelo: perché lo devi fare se non sei sicuro di volerle bene?
Diavolo: che noia! Tentar non nuoce!
Angelo: Guarda che anche lei ha dei sentimenti, e se state insieme in modo superficiale potresti ferirli.

Prova (i palloncini li utilizzerei per la superbia): Un’ educatrice si mette all’estremità di un corridoio (piuttosto lungo, e largo vari metri), formato dalla squadra degli angeli, divisa in due ali. Tra di loro devono correre a turno tutti i diavoli, cercando di raggiungere la ragazza: gli angeli li bersagliano cercando di fermarli (l’ideale sarebbe con gavettoni: per spegnere i loro bollenti spiriti). La distanza dovrebbe essere tale da far si che non sia facile colpire i corridori. Quanti gavettoni abbia ogni angelo è tutto da stabilire (propongo un paio).
C’è anche l’altra faccia della medaglia: chi è corteggiato non deve cedere troppo facilmente, perciò il gioco si ripete, con gli angeli che questa volta cercheranno di fuggire (senza ragazza infondo) ed i diavoli che li bersaglieranno con “improbabili” frecce di cupido (magari, per par condicio, sempre i soliti gavettoni).
Vince la squadra che passa con il maggior numero di giocatori asciutti. (O comunque non colpiti. NB: nel caso dei gavettoni non valgono gli schizzi ma solo i centri pieni.)
Santino

Santino

Collaboratore di Animatamente. Animatore junior.

Contatti: Scrivi alla redazione

Potrebbe interessarti

Quiz domande indovinelli divertenti per bambini ragazzi ed adulti

Quiz domande indovinelli divertenti per bambini ragazzi ed adulti

Tantissimi quiz, test, domande ed indovinelli divertenti per giochi di gruppo tutti con risposte e soluzioni per feste per bambini, ragazzi... [...]

Leggi tutto
15 Penitenze per giochi di gruppo

15 Penitenze per giochi di gruppo

Penitenze simpatiche e divertenti per chi ha perso un gioco o una scommessa. Ecco 15 penitenze alcune adatte a tutti, altre più per... [...]

Leggi tutto
Giochi al chiuso divertenti per una festa in casa o una serata tra amici

Giochi al chiuso divertenti per una festa in casa o una serata tra amici

Una raccolta di giochi al chiuso dedicata a tutti coloro che vogliono divertirsi insieme. Le sere d'estate sono finite e così ci... [...]

Leggi tutto

commenti Un commento o una richiesta?



Commenti