Voto 5 su 2 voti. Clicca sulle stelle per valutare 


Giocare in gruppo con giochi in scatola, di società e da tavola. I giochi fondamentali in un percorso educativo verso la realizzazione completa del bambino e del ragazzo. Capire il gruppo e le sue dinamiche e perché il gioco rappresenta un collante universale nelle relazioni sociali.

Introduzione

Sarete sicuramente interessati a scoprire quali sono i migliori giochi in scatola e giochi da tavola da fare in gruppo. Vorremmo però premettere che questa scelta non si basa esclusivamente sulle caratteristiche del gioco ma è opportuna valutarla in funzione del bambino e del gruppo che avete davanti. Per questo è importante capire perché il gioco è importante e perché attraverso di esso si sintetizzano alcune delle principali dinamiche delle società umane in particolare occidentali.

Il gruppo

Ci fa piacere premettere alcune considerazioni di carattere sociologico. Un gruppo è un insieme di persone che interagiscono in società, cioè secondo schemi e modelli sociali. Le relazioni e gli atteggiamenti dei singoli sono dinamici e basati sul carattere, sulle aspettative, sulle competenze ed in alcuni casi, funzione degli obiettivi che si pone il gruppo, espliciti o impliciti che essi siano.

Nel gruppo possono essere definiti ruoli, in modo predefinito e strutturato o ruoli simbolici e virtuosi che le persone assumono in modo naturale rispetto alle dinamiche relazionali che si instaurano.

Gli esseri umani da sempre si aggregano in gruppi per collaborare, vivere, competere, costruire e produrre. Secondo Lewin in un gruppo, ad ogni azione di un componente, corrisponde una reazione su tutti gli altri componenti in una misura che non è facile determinare a priori. Un gruppo può presentare una forma compatta ed unita o essere un aggregato di elementi indipendenti.

Il più importante gruppo umano, fondamento delle moderne strutture sociali è la famiglia. Gli psicologi e le teorie evoluzioniste ci dicono che la selezione naturale promuove e favorisce gli individui che si aggregano in gruppi ed evitano l’isolamento.

Nella famiglia si appendono i valori di base, l’educazione, si costruisce il proprio carattere e le prime nozioni fondamentali sul mondo che ci circonda e sul modo con cui si interagisce con gli altri. Nel gruppo di classe si impara, nei gruppi di amici si gioca, nel gruppo si soddisfano bisogni psicologici e biologici che non possiamo soddisfare da soli.



Giochi di gruppo

Se si analizzano i comportamenti all'interno di un gruppo si può capire perché le dinamiche di gioco, all'interno di un gruppo, siano così importanti:

1. Tutti i membri del gruppo interagiscono e si influenzano a vicenda (competizione all'interno del gioco);
2. Ogni membro deve rispettare delle regole di comportamento (le regole del gioco), che caratterizzano un determinato gruppo;
3. Ogni membro in un gruppo gioca dei ruoli (ancora una volta il tema del gioco);
4. Tutti i membri sono interdipendenti, cioè hanno bisogno l'uno dell'altro per arrivare agli scopi che il gruppo si è prefissato (ad esempio raggiungere lo scopo del gioco).


Se abbiamo quindi focalizzato che un gruppo rappresenta un nucleo fondamentale della società ed attraverso di esso passano anche alcune delle dinamiche fondamentali che mettono in relazione gli individui è facile capire l’importanza che rappresenta il gioco in un processo educativo verso una socialità matura e responsabile dell’individuo.
Su Animatamente il gioco riveste quindi un ruolo fondamentale, in percorsi di animazione ma anche nel sostenere importanti processi e paradigmi educativi.
Se nell'adulto quindi il gioco rappresenta uno strumento per vivere la socialità per esprimere emozioni, divertirsi ed in generale entrare in relazione con gli altri, nel bambino e nel ragazzo rappresenta uno strumento preziosissimo per “imparare” giocando aspetti che saranno fondamentali nella sua vita adulta:

- Collaborazione
- Competitività
- Regole
- Raggiungimento di uno scopo
- Ragionamento
- Conoscenza
- Relazioni
- Dialettica
- Espressività

La lunghezza di questo elenco rende sufficientemente chiaro quanto sia importante giocare e quanto sia importante farlo in modo serio e strutturato, preparando i giochi con attenzione all'età, alle relazioni ed alle dinamiche psico-attitudinali di uno specifico gruppo.
Nei bambini, in particolare, il gioco riveste un’importanza fondamentale. Il loro carattere e la loro personalità si stanno formando ed il gioco contribuisce a renderli più sicuri, maturi e consapevoli di quello che li circonda. Il gioco aiuta anche nell'acquisizione di capacità di base, competenze, valutazione di forme e colori. Il gioco all'aperto, in ambienti ampi come palestre, campi sportivi, contribuisce a migliorare la percezione dello spazio e del proprio corpo.
Con il gioco si può imparare, in modo simpatico e divertente, favorendo il processo cognitivo, e garantendo una migliore persistenza sulla memoria di informazioni e nozioni.
Il gioco, da quando siamo bambini, rappresenta quindi un’attività fondamentale della nostra vita. Non possiamo farne a meno perché costituisce una parte fondamentale del vivere e dell’agire umano. Il gioco è relazione, confronto e sano ed autentico divertimento.
C’è qualcuno che si sta ancora chiedendo se sia o meno utile giocare? Fatelo con noi, su Animatamente, nella ricchissima sezione dedicata ai giochi per bambini e giochi di gruppo.

Vedi alcuni testi interessanti su Giochi di gruppo:
Giochi di strada
Palla prigioniera
Giochi divertenti con poco materiale


Gioco da tavolo o di società

I giochi da tavola hanno origini antichissime. Forse esistono ancor prima della scrittura. In numerosi siti archeologici si documentano ritrovamenti e resti di primordiali strumenti di gioco. In occidente iniziano tuttavia a diffondersi in modo capillare nel XX secolo.

Classificazione dei giochi da tavola


A questa classe di giochi appartengono tutti quei giochi, detti anche giochi in scatola, che possono essere utilizzati su un tavolo o una superficie d'appoggio piana e che fanno tipicamente uso di un tabellone. Sul tabellone, che in alcuni casi assume una forma ed una struttura particolare come nel caso della scacchiera di dama e scacchi, vengono posizionati i segnalini (o pedine), o in generale i pezzi che fanno parte del gioco. I giochi da tavola sono molto diffusi nei paesi occidentali e sono spesso strumento di intrattenimento e socializzazione per le famiglie o gruppi di ragazzi.

Esistono giochi di società per tutte le età. Quelli per i bambini più piccoli, dai 6 agli 8 anni, come ad esempio il Gioco dell'oca, si basano principalmente su dinamiche casuali. In questo caso è sufficiente infatti gettare i dadi e seguire le istruzioni per ogni singola casella di gioco. Non è quindi necessario applicare alcuna specifica strategia o effettuare scelte che possono condizionare l'andamento della partita. Per i bambini più grandi o per i ragazzi e gli adulti, i giochi invece si complicano anche molto, ed a dinamiche di casualità si applicano quindi: strategia, scelte, intelligenza, memoria ed altri elementi che determinano l'andamento della partita ed alterano l'equilibrio della sfida. In alcuni casi le dinamiche di gioco sono del tipo tutti contro tutti, in altri casi si possono trovare dinamiche di gioco del tipo due giocatori contro due, o tutti contro uno, questo solo per fare degli esempi.
In questi anni hanno avuto grande successo i giochi di simulazione. Giochi nei quali i personaggi, lo scenario e la dinamica di gioco ricalcano situazioni del mondo reale. Esempi di giochi famosi sono Monopoli (simulazione del mondo finanziario), Cluedo (simulazione di un delitto), Risiko (simulazione di scenari di guerra internazionale). Nel mondo militare il concetto di simulazione si esaspera e complica e sfocia nei wargames, ai quali sono collegati anche i fantasy ed i fantasy fantascientifici.

Un altro aspetto interessante, anche rispetto alle finalità educative, è quello relativo alla possibilità che offrono tanti di questi giochi di poter applicare la "diplomazia" intesa come l'abilità di dialogare, prendere accordi e stringere alleanze tra due o più giocatori.
Una grande attenzione del pubblico è stata rivolta anche ai giochi di percorso (seguire un percorso sul tabellone fino a raggiungere uno specifico risultato finale) ed in particolare ai party-games, dove i giochi sono costruiti miscelando componenti di gioco, divertimento, quiz vari di cultura generale ed abilità manuali ed intellettuali.

Editori e case editrici di giochi di società e giochi da tavolo

I principali editori di giochi da tavola sono i seguenti:

Hasbro giochi

Hasbro giochi sito ufficiale
Appartengono ora alla Hasbro: Monopoly, Trivial Pursuit, Taboo, Allegro chirurgo, Cluedo, Cranium, Saltinmente, Forza4, Indovina chi?, Affonda la flotta

Editrice giochi

Editrice giochi sito ufficiale
Appartengono a questa azienda giochi come Risiko, Rischiatutto, Scarabeo, Monopoli (fase 1), Visual Game, Non t'arrabbiare.

Ravensburger giochi

Ravensburger sito ufficiale
Della Ravensburger sono invece i giochi: Labirinto, caduta Libera, Star Wars Labyrinth, Scotland Yard, La Cucaracha.
Davide

Davide

Staff di Animatamente dal 2009. Animatore esperto con più di 20 anni di esperienza con bambini, ragazzi e giovani.

Contatti: Scrivi alla redazione

commenti Inserisci un commento



0 Commenti